(MIBACT)

Domani sarà una di quelle “domeniche gratis al museo”

Su iniziativa del ministero dei Beni e delle Attività culturali, centinaia di luoghi e musei (compresi alcuni dei più famosi e visitati) si potranno visitare senza pagare

(MIBACT)

Domani, prima domenica di dicembre, molti musei in Italia saranno gratis grazie all’iniziativa “Domenica al Museo”, che fu istituita nel 2014 dal ministero dei Beni e delle Attività culturali (MiBACT) e che permette l’ingresso gratuito nei musei e nei parchi archeologici statali ogni prima domenica del mese, da ottobre a marzo.

Tra le centinaia di luoghi che si potranno visitare gratuitamente ci sono la Reggia di Caserta, i Musei Reali di Torino, il Parco Archeologico di Ostia Antica e le Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Tra i musei e i parchi archeologici che si potranno visitare gratuitamente a Roma ci sono il Museo delle Civiltà, il Museo e la Galleria Borghese, il Museo nazionale del Palazzo di Venezia, il Museo nazionale di Castel Sant’Angelo, il Parco archeologico del Colosseo (sia l’anfiteatro che il Foro romano e palatino), il Museo nazionale romano, il Parco archeologico dell’Appia antica, le Terme di Diocleziano, la Piramide di Caio Cestio e le Terme di Caracalla.

A Milano saranno visitabili gratuitamente la Pinacoteca di Brera, il Museo del Cenacolo Vinciano (solo su prenotazione), il Museo del Novecento, il Museo civico di Storia naturale, la Galleria d’arte moderna, il Civico Museo Archeologico, l’Armani Silos, le Gallerie d’Italia, il Museo Studio Francesco Messina, l’Acquario Civico.

Elenco, orari e informazioni utili alla visita dei luoghi, divisi per regione e provincia, è disponibile sul sito del ministero.

Per promuovere e far conoscere l’iniziativa, il ministero ha anche lanciato un gioco, il cui scopo è riconoscere in alcune  ombre e silhouette alcune importanti opere italiane. Le soluzioni saranno pubblicate lunedì.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.