• Mondo
  • giovedì 10 ottobre 2019

Nessun partito ha ottenuto la maggioranza assoluta dei seggi nelle elezioni parlamentari in Tunisia, secondo i risultati preliminari

Secondo i risultati preliminari delle elezioni parlamentari che si sono svolte domenica in Tunisia, e come previsto dagli analisti, nessun partito ha ottenuto i 109 seggi necessari per governare da solo. Il partito islamista moderato Ennahda, guidato da Rached Ghannouchi, è stato il più votato e ha ottenuto 52 seggi su 217, mentre il partito Qalb Tounes di Nabil Karoui – che un mese fa aveva ottenuto il 15,6 per cento dei voti al primo turno delle elezioni presidenziali e si era qualificato così al ballottaggio del 13 ottobre – è arrivato secondo, ottenendo 38 seggi. Il partito social democratico dell’attivista per i diritti umani Mohamed Abbou ha ottennuto 22 seggi mentre il partito islamista Karama ne ha ottenuti 21. Al partito anti-islamista di Abir Mouss sono andati invece 17 seggi. I risultati definitivi saranno diffusi il 17 novembre.

(AP Photo/Riadh Dridi)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.