• Mondo
  • giovedì 19 settembre 2019

Da oggi nel Regno Unito Burger King non regalerà più giocattoli di plastica ai bambini

Da oggi nel Regno Unito la catena di ristoranti fast food Burger King non includerà più piccoli giocattoli di plastica nei pasti per i bambini, per ridurre il consumo e lo spreco di plastica. Ha preso questa decisione dopo che due bambine inglesi, le sorelle Ella e Caitlin McEwan, di 9 e 7 anni, avevano organizzato una petizione per chiedere sia a Burger King che al suo concorrente McDonald’s di smettere di regalare giocattoli di plastica ai bambini, per salvaguardare l’ambiente riducendo i rifiuti: hanno raccolto più di 500mila firme.

Burger King ha anche invitato i propri clienti a rendere i vecchi giocattoli di plastica – non solo i suoi, ma anche quelli della concorrenza, fino al 30 settembre – per riciclare la plastica ottenuta e costruire nuove aree giochi nei ristoranti: chi renderà un giocattolo riceverà gratuitamente un King Junior, il pasto per i bambini. McDonald’s ha risposto all’appello delle sorelle McEwan dicendo che i propri clienti potranno scegliere tra i giocattoli presenti normalmente negli Happy Meal e una confezione di frutta.

Un ristorante Burger King a Bath, nel Regno Unito, il 19 febbraio 2019 (Matt Cardy/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.