(AP Photo/Mary Altaffer)

Come capire se gli sconti su Amazon sono veri sconti

Fino al 9 settembre ci sono offerte sui prodotti per il ritorno a scuola e altro, e non solo per gli abbonati Prime, ma non tutto è conveniente come sembra

(AP Photo/Mary Altaffer)

Questa settimana, da oggi e fino al 9 settembre, su Amazon ci sono sconti su una varia selezione di prodotti, come succede nel cosiddetto Prime Day a luglio o nel periodo del Black Friday a fine novembre. Ci sono offerte sia su cose utili per il ritorno a scuola, come quaderni, diari, zaini e astucci, che su molti altri prodotti (si chiamano sconti “Riparti alla grande!”): ad esempio di elettronica, arredamento, bellezza e altro. Queste promozioni, a differenza di quelle del Prime Day, non sono riservate a chi è abbonato a Prime, il servizio di Amazon per ricevere consegne in pochi giorni senza costi aggiuntivi: sono valide per tutti i clienti. Alcune dureranno per tutta la settimana, altre meno.

Una cosa importante da ricordare prima di fare acquisti in occasione di queste promozioni è tenere conto che non tutte le offerte sono convenienti come sembra. Amazon infatti calcola i suoi sconti sulla base del prezzo originale dell’oggetto in vendita: spesso, però, capita che l’oggetto in sconto sia già stato in offerta in passato (tendenzialmente tra le cose scontate non ci sono grosse novità, ad esempio in questi giorni sono in promozione le Sonos Play:1 che non sono l’ultimo modello di casse di Sonos), oppure che il suo prezzo si fosse già comunque abbassato rispetto al prezzo originale. Per capire quanto effettivamente risparmiereste potete consultare siti come Camelcamelcamel, che registra l’andamento dei prezzi dei prodotti in vendita su Amazon, e vi permette di scoprire qual è il prezzo massimo e il prezzo minimo a cui è arrivato in passato l’oggetto che vorreste comprare.

Si usa così: bisogna copiare il link della pagina di Amazon relativa al prodotto a cui si è interessati e poi incollarlo su Camelcamelcamel; più in basso comparirà un grafico che mostra l’andamento del prezzo di quell’oggetto nel tempo, a meno che non si tratti di un prodotto appena aggiunto sul sito di e-commerce. Nel caso delle Sonos Play:1, che in questi giorni costano 159 euro, risulta che da quasi due anni si trovano a 180 euro ed è capitato già due volte che il prezzo scendesse sotto i 150 euro.

Un’altra cosa utile da ricordare è che gran parte dei prodotti in offerta durante uno dei periodi promozionali tornerà a esserlo nei successivi periodi promozionali, quindi se gli sconti non vi sembrano del tutto soddisfacenti potete sempre salvare i prodotti che potrebbero interessarvi nella vostra wishlist e controllare periodicamente, o verso la fine di novembre, il loro prezzo.

Il Post ha fatto una newsletter sui regali di Natale

Tornando alle offerte di questa settimana, ecco una lista di alcune categorie di prodotti in sconto, nel caso facessero al caso vostro:

prodotti per neogenitori (o per bambini molto piccoli, a seconda di come la si vuole vedere)
questa (che non era mai costata meno di 1.000 euro) e altre fotocamere digitali di Sony
preservativi di Durex
lampadine di Osram
– cosmetici del marchio di Amazon Find, per chi volesse provarlo
pattumiere di Brabantia
– un servizio di piatti da 6 persone di Villeroy & Boch
prodotti di silicone per la cucina di Lekué (tra cui varie cose per cucinare al microonde)
12 filtri per le caraffe Brita (si risparmiano dieci euro rispetto al solito)
12 filtri per caraffe Laica
questo smart TV di Samsung scontato di circa 50 euro
– prodotti per il fai da te Black+Decker; anche su una selezione di quelli di Stanley ci sono degli sconti

***
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi, il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte. Ma potete anche cercarli su Google.

Come comprare libri scolastici nuovi e usati online

Guida allo shopping online per diffidenti

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.