10 oggetti per cucinare con il microonde, per pigri

Il forno a microonde può essere usato anche per cuocere, non solo per riscaldare, se si è capaci di programmarlo e bene e si hanno gli strumenti giusti

Non tutte le persone amano passare molto tempo ai fornelli, che sia per cucinare un piatto ispirato a una puntata di MasterChef o una ricetta di famiglia. Qualcuno, prosaicamente, ha solo poco tempo per farlo. Poi c’è chi è semplicemente pigro e non cucina mai, a meno di non essere costretto per qualche ragione. Soprattutto per questa categoria di persone abbiamo messo insieme una lista di oggetti da usare per fare da mangiare usando un forno a microonde, con la minor fatica possibile. Alcuni sono simili alle vaporiere di plastica che si trovano incluse nelle scatole di molti modelli di microonde, altri hanno usi più specifici e forse non sapevate nemmeno che esistessero. Probabilmente uno chef non userebbe nessuno di questi strumenti, ma per una cucina di sussistenza vanno benissimo.

Per fare le uova in camicia. Un contenitore per quattro uova che permette di farle “in camicia” usando il microonde. Ci sono solo due cose faticose da fare per usarlo: la prima è leggere le istruzioni per regolare bene il vostro microonde; la seconda è rompere le uova con attenzione. Costa 13,44 euro.

Per fare le uova in un altro modo. Sempre restando nell’ambito delle uova, l’azienda spagnola di strumenti per la cucina Lékué produce una serie di stampi per fare dei piccoli tortini a base di uova e altri ingredienti, come ad esempio prosciutto e asparagi. L’uovo si cuoce per l’azione del vapore che si crea all’interno dello stampo, che ha un suo coperchio. Gli stampi sono a base quadrata, circolare o a forma di cuore. Anche in questo caso la cosa importante è regolare bene i tempi di cottura e la potenza: se si esagera con gli uni o con l’altra il vapore all’interno del contenitore potrebbe far schizzare via il coperchio compromettendo la cottura. Si possono usare anche per cuocere a bagnomaria, in alternativa al microonde. Li trovate a prezzi compresi tra 10 e 16 euro.

Il Post ha fatto una newsletter sui regali di Natale

Il sacchetto per cuocere le patate. Era anche tra i regali di Natale suggeriti dal Post e in quanto tale ha riscosso abbastanza successo tra i lettori. I vantaggi sono tanti: le patate non vanno sbucciate, si cuociono in 4 minuti (una volta che avete impostato bene il programma del microonde) e non si deve lavare nessun contenitore perché il più delle volte il sacchetto rimane pulito. Anche in questo caso la cottura avviene grazie al vapore, quello che si crea all’interno del sacchetto. Costa circa 4 euro.

Il cuociriso. La pasta vi consigliamo di non farla nel microonde: dovete vincere la vostra pigrizia se avete questa tentazione. Il riso bollito però non viene male usando un apposito cuociriso, che costa 10 euro.

Un coso per fare le mele cotte. Moltissimi strumenti per cuocere al microonde, anche di marchi diversi, sono rossi: questo no. È un contenitore verde a forma di mela che serve per cuocere le mele nel microonde in modo simile a come si fa con i forni elettrici. Ne vendono due insieme, in una confezione che contiene anche uno strumento per togliere i torsoli, a 15 euro.

Quel classico che sono i popcorn. Ci sono contenitori di varie misure per fare i popcorn al microonde, alcuni più adatti se state per fare una serata-Netflix in gruppo, altri pensati per un consumo individuale o per sole due persone, come questi di Joseph Joseph, la cui forma ricorda quella dei secchielli che danno al cinema: costano 20 euro.

Per fare una omelette. Tra i prodotti di Lékué c’è anche un contenitore di plastica per fare le omelette, anche in questo caso di colore rosso. Il libretto di istruzioni di questo strumento, che va letto tenendo conto che i tempi di cottura delle uova possono variare a seconda del tipo di forno a microonde e della freschezza delle uova, contiene anche qualche suggerimento sugli ingredienti da aggiungere alle uova per fare le omelette ripiene. Costa un po’ meno di 15 euro. C’è anche una versione per fare la frittata spagnola, quella tonda con le patate.

Una grande vaporiera per cuocere le verdure. Di vaporiere ce ne sono moltissimi modelli, di diverse dimensioni, il cui principio base è sempre lo stesso: c’è un serbatoio per l’acqua, in fondo, su cui viene messo un ripiano per le verdure con dei fori per far passare il vapore, e poi in cima un coperchio per coprire tutto. Questo modello è abbastanza grande, da 3,2 litri, e costa 12 euro. Questo è lo strumento che più di tutti quelli elencati finora è davvero utile se volete cuocere qualcosa con il microonde: la bontà del risultato finale dipende molto dalle vostre capacità di condimento.

Per fare la fonduta di cioccolato. Forse una delle cose più semplici da fare con il microonde e di quelle che non dovrebbero temere il confronto con l’alternativa fatta sui fornelli. Costa un po’ meno di 14 euro.

Uno stampo per panini. Usando un forno a microonde si possono anche fare dei panini. Non bisogna essere dei veri pigri per provarci però, dato che comunque l’impasto qualcuno deve prepararlo. Questo stampo è di silicone ed è lungo 24 centimetri; costa un po’ più di 20 euro.

***
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte. Ma potete anche cercarli su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.