Un archivio di libri scolastici (Fabio Campana/Ansa/DBA)

Libri scolastici e come comprarli online, anche usati

Tutti i siti dove trovare le liste, fare l'ordine e riceverli in tempo sfruttando anche qualche sconto

Un archivio di libri scolastici (Fabio Campana/Ansa/DBA)

Settimana prossima riaprono le scuole e certe incombenze non si fanno attendere. Che siate genitori di un seienne che inizia la prima elementare, che abbiate già cinque figli a scuola, che siate liceali abbandonati alle vostre responsabilità, dall’acquisto dei libri di testo non si scappa. Meglio pensarci subito allora, possibilmente senza code in libreria e sfruttando qualche sconto quando possibile. Abbiamo messo insieme alcune informazioni utili per comprare online i libri scolastici, nuovi, usati e in alcuni casi con sconti e promozioni interessanti.

Amazon
In questo periodo su Amazon c’è una pagina dedicata ai libri scolastici dove si può fare una ricerca per istituto, selezionare la classe e acquistare tutti o una parte dei libri di testo per l’anno che viene. I libri comprati entro il 15 settembre si possono restituire fino al 15 ottobre. Inoltre, fino al 31 agosto, se oltre ai libri scolastici si acquistano anche articoli per una spesa di almeno 20 euro, si riceve da Amazon un buono da 5 euro per l’acquisto successivo. Nella settimana dal 2 al 9 settembre inoltre su Amazon ci saranno diversi sconti su prodotti utili a chi comincia il nuovo anno scolastico, come zaini, quaderni e computer portatili, oltre che su altri articoli di elettronica, arredamento, bellezza e altro.

Libraccio
Un modo per risparmiare sull’acquisto dei libri scolastici è comprarli usati, ad esempio sul sito del Libraccio, la catena di librerie specializzata in libri di seconda mano. Non sempre da Libraccio si trovano tutti i libri di cui si ha bisogno tra quelli usati – che arrivano a costare anche meno della metà del prezzo di listino – però se ne trovano spesso un buon numero e gli altri si possono ordinare nuovi: selezionata la classe per cui dovete prendere i libri, il motore di ricerca indica per ciascun libro se ne è disponibile una copia usata e quanto si risparmia, in modo che possiate scegliere.

Se comprate libri nuovi sul sito di Libraccio ricevete in regalo un buono acquisto con un valore pari al 15 per cento di quello che avete speso per i libri scolastici (solo quelli nuovi) da usare per acquistare altre cose, sempre sul sito. I buoni valgono fino al 31 dicembre e possono essere usati per acquisti online di libri (non scolastici) con un valore di almeno 25 euro.

Se vi interessa comprare libri scolastici usati online ma temete di ricevere una copia rovinata, non potendone verificare lo stato prima dell’acquisto, sappiate che il Libraccio non vende libri che hanno pagine o copertine strappate o mancanti, ma che i libri potrebbero «presentare segni di usura, sottolineature, evidenziazioni, note a margine» ed esercizi già svolti. Se un libro usato non è nelle condizioni attese, ci si può avvalere del diritto di recesso entro 14 giorni dalla consegna: «verrà accettata la resa di qualsiasi libro e verrà data al cliente l’opportunità di richiedere il rimborso di quanto pagato o la sostituzione con una copia nuova pagando solo la differenza di valore». Nel caso di libri che vengono venduti insieme a CD-Rom allegati è possibile che siano mancanti.

Chi, oltre a comprare i libri per l’anno che viene, vuole vendere i libri dell’anno passato può farlo sempre online: Libraccio provvede al ritiro direttamente a domicilio. Non tutti i libri vengono acquistati, ma non è detto che i libri rifiutati online non vengano invece accettati nei punti vendita. Libraccio valuta i libri usati e li paga all’utente con un buono da spendere sul sito (in questo caso la valutazione ha un incremento del 5 per cento) o tramite bonifico o accredito PayPal entro 15 giorni.

Libreria Scolastica
Libri di testo nuovi e usati si possono acquistare online anche su Libreria Scolastica. Sui libri nuovi (e sui dizionari) ci sono sconti fino al 15 per cento e su quelli usati fino al 50, oltre che diversi sconti su astucci e zaini. È anche possibile vendere i propri libri usati a Libreria Scolastica: in cambio si ricevono dei buoni da spendere sul loro sito, ma solo fino al 20 agosto.

I libri scolastici comprati al supermercato
Molte persone i libri scolastici li comprano nei supermercati: si possono prenotare anche online, tuttavia non sono previste consegne a domicilio ma vanno ritirati nei punti vendita. Si possono comprare ad esempio in alcuni supermercati Coop, Esselunga, Conad, Carrefour e Pam Panorama, e tutti offrono il servizio di ricopertura (a pagamento) a chi lo richiede. Gli sconti e i vantaggi variano da supermercato a supermercato: Esselunga offre uno sconto del 15 per cento su tutti i libri di testo, Coop e Carrefour offrono un buono pari al 25 per cento della spesa ai clienti che ordinano i libri online e del 20 per cento a quelli che ordinano i libri in negozio, Conad e Pam Panorama danno a tutti coloro che acquistano libri scolastici un buono pari al 25 per cento della spesa da spendere nei loro supermercati.

Libri scolastici e librerie indipendenti
Anche la maggior parte delle librerie di quartiere ormai offre la possibilità ai propri clienti di ordinare i libri scolastici online e passare a ritirarli in negozio quando sono pronti. Può essere un’occasione per sostenere la vostra libreria di fiducia, se ne avete una: le entrate che provengono dalla vendita dei libri di testo infatti sono spesso una parte sostanziosa del fatturato annuale di queste piccole attività.

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli con il tag Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.