• Mondo
  • venerdì 23 Agosto 2019

Google ha chiuso 210 account di YouTube che facevano disinformazione sulle proteste a Hong Kong

Google ha annunciato di aver chiuso 210 account su YouTube che sarebbero stati creati con l’obiettivo di fare disinformazione sulle proteste in corso nelle ultime settimane a Hong Kong contro il governo centrale cinese. La decisione di Google arriva a pochi giorni da quella analoga presa da Twitter e Facebook che avevano scoperto diversi profili, pagine e gruppi che pubblicavano sui social network contenuti che avevano il fine di delegittimare le posizioni dei manifestanti. I due social network avevano accusato esplicitamente il governo cinese di essere dietro questi account falsi, mentre Google è rimasta più vaga e non ha fornito molti dettagli sugli autori dei video che questi account pubblicavano.

(Chris McGrath/Getty Images)