Queste immagini dell’allunaggio sono inedite per davvero

Le ha scoperte uno storico restaurando i filmati originali, e mostrano il momento in cui fu scattata una famosissima foto di Buzz Aldrin

Possediamo un’ampia documentazione fotografica e video dell’arrivo dei primi esseri umani sulla Luna, di cui lo scorso 20 luglio sono stati celebrati i 50 anni, eppure a distanza di mezzo secolo ci sono ancora immagini mai viste prima. Durante questi giorni di celebrazioni molte persone e testate hanno spacciato per “inedite” immagini che non lo erano, ma queste lo sono davvero. Le ha scoperte uno storico britannico dell’aviazione spaziale, Robert Godwin, che tra le altre cose nel 1999 aveva realizzato la prima trasposizione in digitale delle immagini dell’allunaggio.

In occasione del 50esimo anniversario, infatti, Godwin ha ricevuto dalla NASA una copia internegativa dei filmati originali (cioè una copia in negativo dei filmati, semplificando molto) realizzati dalla telecamera fissata sull’esterno del Modulo Lunare (LEM) nel 1969 durante la missione Apollo 11, e ha notato qualcosa che finora era rimasto letteralmente sempre nascosto nell’ombra.

Godwin ha parlato della sua scoperta la scorsa settimana durante una conferenza organizzata dalla EAA (Experimental Aircraft Association) a Oshkosh, Wisconsin, Stati Uniti, in cui ha mostrato il momento in cui gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin si trovano ai piedi del Modulo Lunare e stanno scattando le prime fotografie dopo l’allunaggio: la parte della conferenza in cui Godwin mostra le immagini inedite dell’allunaggio inizia al minuto 54:13 di questo video.

Nei filmati conosciuti finora, le figure di Neil Armstrong e Buzz Aldrin, sulla sinistra, erano coperte dall’ombra dell’Eagle; nella copia internegativa risultano invece perfettamente visibili. Godwin ha quindi restaurato la pellicola positiva originale utilizzando come supporto quella internegativa, ed è riuscito a mostrare immagini che finora non avevamo mai visto. Nel filmato si vede Aldrin fissare la macchina fotografica Hasselblad 500 EL Data Camera alla tuta di Armstrong e poi spostarsi sulla destra dell’inquadratura per farsi fotografare ai piedi del LEM, in quella che diventò poi una delle foto più celebri della storia contemporanea.