Daniele De Rossi con la maglia della Roma (Getty Images)
  • Sport
  • giovedì 25 luglio 2019

Daniele De Rossi giocherà con il Boca Juniors

La storica squadra di Buenos Aires lo ha ingaggiato per una stagione: una scelta insolita e affascinante per un grande giocatore europeo

Daniele De Rossi con la maglia della Roma (Getty Images)

La squadra di calcio argentina del Boca Juniors ha annunciato l’ingaggio del centrocampista italiano Daniele De Rossi con un contratto della durata di una stagione. L’ex capitano della Roma è arrivato giovedì mattina a Buenos Aires e giocherà nel campionato argentino: un trasferimento insolito per un grande giocatore europeo – anche se a fine carriera – motivato però dalla sua ammirazione nei confronti della storica squadra di Buenos Aires, una delle più importanti del continente sudamericano nonché autentica istituzione dello sport argentino, fondata da immigrati italiani nel 1905 nel quartiere popolare della Boca.

De Rossi, che ha appena compiuto 36 anni, aveva lasciato la Roma al termine dell’ultima stagione di Serie A dopo che la società aveva deciso di non rinnovargli il contratto in scadenza a giugno. Al Boca Juniors ritroverà il suo ex compagno di squadra Nicolas Burdisso, attuale direttore sportivo del club, oltre a Carlos Tevez e Mauro Zarate, ex attaccanti di Juventus e Lazio. De Rossi è il terzo rinforzo del Boca Juniors arrivato dall’Europa in questa sessione di calciomercato internazionale dopo Eduardo Salvio dal Benfica e Alexis Mac Allister dal Brighton Albion. Con ogni probabilità verrà presentato lunedì.

Non sono molti i giocatori europei del livello di De Rossi a essersi trasferiti nel campionato argentino. Gli ultimi più noti sono stati David Trezeguet e Pablo Osvaldo: il primo giocò nel River Plate e nel Newell’s Old Boys dal 2011 al 2014 mentre il secondo giocò nel Boca Juniors fra il 2015 e il 2016, dopo essere cresciuto nell’Huracan di Buenos Aires. Entrambi però avevano origini argentine.

La Bombonera di Buenos Aires (Marcelo Endelli/Getty Images)

Il campionato in Argentina inizia venerdì 26 luglio. Il Racing Club di Avellaneda è il detentore del titolo, mentre l’ultimo successo del Boca Juniors risale alla stagione 2017/18. La nuova squadra di De Rossi, oltre a competere nuovamente per il titolo, cercherà anche di rimediare alla sconfitta nella finale di Copa Libertadores subita lo scorso novembre a Madrid contro i rivali concittadini del River Plate. Il torneo per club sudamericani è già in corso: il Boca sta giocando gli ottavi di finale con i brasiliani dell’Atletico Paranaense, battuti 1-0 in trasferta all’andata.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.