Gianluca Savoini è stato interrogato dai pm di Milano nell’ambito dell’inchiesta sul caso Lega-Russia

I giornali riferiscono che Gianluca Savoini – collaboratore di Matteo Salvini e presidente dell’associazione Lombardia-Russia – è stato interrogato oggi dalla procura di Milano. Savoini è indagato nell’inchiesta per corruzione internazionale sulla compravendita di petrolio che sarebbe stata negoziata allo scopo di far arrivare illecitamente milioni di euro alla Lega dalla Russia. Scrive Repubblica: “Il faccia a faccia tra Savoini e i pm Gaetano Ruta e Sergio Spadaro si è tenuto in una sede esterna al Palazzo di Giustizia di Milano: non si sa se Savoini abbia risposto o meno alle domande dei pm”.

Gianluca Savoini con Vladimir Putin.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.