Gianluca Savoini è stato interrogato dai pm di Milano nell’ambito dell’inchiesta sul caso Lega-Russia

I giornali riferiscono che Gianluca Savoini – collaboratore di Matteo Salvini e presidente dell’associazione Lombardia-Russia – è stato interrogato oggi dalla procura di Milano. Savoini è indagato nell’inchiesta per corruzione internazionale sulla compravendita di petrolio che sarebbe stata negoziata allo scopo di far arrivare illecitamente milioni di euro alla Lega dalla Russia. Scrive Repubblica: “Il faccia a faccia tra Savoini e i pm Gaetano Ruta e Sergio Spadaro si è tenuto in una sede esterna al Palazzo di Giustizia di Milano: non si sa se Savoini abbia risposto o meno alle domande dei pm”.

Gianluca Savoini con Vladimir Putin.