• Mondo
  • mercoledì 10 luglio 2019

Il ministro delle Finanze del Messico si è dimesso in polemica con il presidente López Obrador

Il ministro delle Finanze del Messico, Carlos Manuel Urzúa Macías, ha dato le dimissioni in polemica con il presidente del paese, Andrés Manuel López Obrador. In una lettera indirizzata al presidente, e resa pubblica anche su Twitter, ha spiegato di essersi dimesso in seguito alle numerose differenze di vedute sui temi economici: “Sono convinto che tutte le politiche economiche dovrebbero essere gestite sulla base dei fatti, occupandosi dei diversi effetti che possono avere e senza estremismi, provengano essi da destra o da sinistra”. Nel primo trimestre del 2019 l’economia del Messico è calata dello 0,2 per cento rispetto al trimestre precedente, anche se l’attuale presidente era riuscito a farsi eleggere promettendo un rilancio dell’economia, grazie a riforme del sistema del lavoro e dell’assistenza sociale. Andrés Manuel López Obrador è presidente del Messico dal dicembre del 2018 e fa parte del Movimento di Rigenerazione Nazionale di sinistra.

Andrés Manuel López Obrador (Sandy Huffaker/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.