Instagram ha aggiunto due nuovi strumenti per contrastare il bullismo

Instagram ha annunciato due nuovi strumenti che secondo i suoi responsabili aiuteranno a ridurre i casi di bullismo sulla sua applicazione. Il primo impiega sistemi di intelligenza artificiale per analizzare i testi dei commenti, facendo comparire – nel caso di contenuti offensivi – un avviso che chiede a chi sta commentando se sia sicuro di voler davvero pubblicare qualcosa del genere e con quel tono. Il secondo dà invece la possibilità di limitare le attività di una persona sul proprio account, facendo in modo che i commenti che scrive siano visibili solamente a chi lo ha limitato, e non a tutti gli altri suoi follower. Il sistema è simile al “Silenzia” di Twitter, uno degli strumenti che più hanno funzionato sul social network per ridurre scontri verbali e litigiosità tra i profili (almeno relativamente). I due strumenti annunciati da Instagram saranno progressivamente resi disponibili a tutti gli utenti e rientrano nelle iniziative che l’app porta avanti da anni, proprio per ridurre i casi di bullismo online.

(Alexander Koerner/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.