• Mondo
  • martedì 9 luglio 2019

La Francia introdurrà una tassa sui biglietti aerei

I proventi saranno investiti per finanziare e incentivare l'uso di mezzi di trasporto con un minor impatto ambientale

Il ministero dei Trasporti francese ha annunciato che a partire dal 2020 applicherà una tassa fino a 18 euro per tutti i biglietti aerei dei voli con partenza dalla Francia. La nuova tassa servirà a finanziare e incentivare l’uso di mezzi di trasporto con un minor impatto ambientale, ha fatto sapere il ministero, e sarà modulata in modo da mantenere una certa progressività. La tassa sarà pari a 1,50 euro per i biglietti aerei in classe economica con destinazione interna o europea, mentre salirà fino al massimo di 18 euro per i voli aerei intercontinentali in business class. La tassa sarà applicata solo sui voli aerei in partenza dalla Francia, non su quelli in arrivo.

– Leggi anche: La vergogna per l’aereo, in Svezia

La Svezia ha introdotto una misura simile nell’aprile 2018, imponendo una tassa che può arrivare fino a 40 euro. La misura è stata presentata come una tassa per combattere il cambiamento climatico ed è stata accolta piuttosto bene nel paese. La Svezia è uno dei paesi dove sono più forti le obiezioni ai viaggi in areo, spesso rapidi e comodi ma molto più inquinanti di altri mezzi di trasporto, come i treni. Le emissioni degli aerei sono ritenute tra il 2 e il 5 per cento del totale delle emissioni inquinanti responsabili del cambiamento climatico prodotte ogni anno.

(AP Photo/Christophe Ena, File)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.