(Mario Tama/Getty Images)
  • Mondo
  • venerdì 5 Luglio 2019

Il più forte terremoto degli ultimi 20 anni in California

Di magnitudo 6.4, è stato sentito da Los Angeles a Las Vegas: l'epicentro è stato però in una zona scarsamente abitata e i danni sono stati limitati

(Mario Tama/Getty Images)

Alle 10.33 del 4 luglio, quando in Italia erano passate le 7 di sera di giovedì, un terremoto di magnitudo 6.4 è stato sentito nel sud della California e in Nevada. È stato il terremoto più forte degli ultimi 20 anni, in California, ma a differenza di altri violenti terremoti, come quelli di Loma Prieta del 1989 o di Northridge nel 1994, quello di ieri ha provocato danni molto limitati. L’epicentro è stato nel deserto del Mojave, vicino alla città di Ridgecrest, circa 240 chilometri a nordest di Los Angeles, in una zona scarsamente abitata.

I danni più grossi sono stati proprio nella zona di Ridgecrest, una città di 28.000 abitanti composta quasi esclusivamente da edifici molto bassi. Ci sono stati diversi feriti, piccoli incendi e rotture di condutture del gas che hanno richiesto l’intervento dei servizi di emergenza. “Problemi strutturali” non meglio identificati all’ospedale locale hanno costretto a spostare alcuni pazienti da una parte all’altra dell’edificio, mentre altri 15 pazienti sono stati fatti uscire per precauzione. Sono stati segnalati anche lievi danni al manto stradale nei dintorni della zona dell’epicentro, ma sembra che ponti e sottopassaggi siano tutti in buone condizioni. Sui social media stanno comunque girando diversi video registrati durante la scossa più forte, che è stata preceduta di circa 30 minuti da una scossa di magnitudo 4.2 ed è stata seguita da decine di scosse di assestamento.

Il terremoto è stato sentito anche a Los Angeles e in Nevada, fino a Las Vegas, dove però le scosse sono arrivate ad avere un’intensità non preoccupante. A Los Angeles, ha spiegato il New York Times, non è stato reputato necessario inviare nessun allarme pubblico e non ci sono stati danni seri o ferimenti. A Las Vegas in molti hanno detto di aver sentito l’effetto delle scosse, ma senza preoccupazione. Il governatore della California Gavin Newsom ha comunque dichiarato lo stato di emergenza per la contea di Kern, dove si trova Ridgecrest: questo permetterà allo stato di contribuire direttamente ai soccorsi e alle riparazioni necessarie.

La California è una delle zone a maggior rischio sismico del mondo, si trova lungo la cosiddetta cintura di fuoco ed è attraversata da nord a sud dalla famosa faglia di Sant’Andrea, che è lunga circa 1.300 chilometri e sta tra la placca pacifica e quella nordamericana. I terremoti, da quelle parti, sono molto frequenti e da tempo si parla del “Big one”, un terremoto di potenza eccezionalmente grande in grado di fare grossi danni anche dove da tempo ci si prepara per quell’evenienza.