• Mondo
  • venerdì 5 Luglio 2019

L’Iran ha chiesto il dissequestro della petroliera bloccata dal Regno Unito a Gibilterra

L’Iran ha chiesto il dissequestro della petroliera Grace 1 bloccata ieri dal Regno Unito a Gibilterra, descrivendo il sequestro come illegittimo e minacciando ritorsioni contro il Regno Unito. La petroliera, che ha bandiera panamense, è gestita da una società di Singapore e trasporta petrolio iraniano, era stata fermata dai Royal Marines, dagli agenti di dogana e dalla polizia britannica a Gibilterra, la piccola enclave britannica nel sud della Spagna.

Il Regno Unito ha spiegato di aver sequestrato la petroliera perché sospetta che sia diretta in Siria, in violazione delle sanzioni dell’Unione Europea contro il regime di Bashar al Assad, e ha detto che sono ancora in corso interrogatori con i membri dell’equipaggio per stabilire se sia così. L’Iran, che non ha spiegato dove sia diretta la nave, ha sempre detto però di non riconoscere le sanzioni dell’Unione Europea contro la Siria, perché non appoggiate dalle Nazioni Unite. La Spagna ha invece detto che la nave è stata sequestrata su richiesta degli Stati Uniti e ritiene il sequestro una violazione delle sue acque territoriali (perché non riconosce le acque territoriali di Gibilterra).

La petroliera Grace 1 a Gibilterra, il 5 luglio (AP Photo/Marcos Moreno)