• Mondo
  • venerdì 5 Luglio 2019

Una donna svedese partita dall’Italia è stata arrestata al suo arrivo a Londra con l’accusa di terrorismo

Una donna svedese di quarant’anni è stata arrestata giovedì all’aeroporto di Gatwick – uno degli scali che serve Londra, nel Regno Unito – con l’accusa di terrorismo. La notizia è stata diffusa venerdì. Il volo su cui si trovava la donna era partito dall’Italia, ha comunicato la polizia inglese. Il capo d’accusa sulla base del quale la donna è stata arrestata è quello che riguarda chi “commette, prepara o incita un atto terroristico”. Il Guardian scrive che la donna è legata allo Stato Islamico (o ISIS). Non è ancora noto nient’altro sulla donna, da dove fosse partita in Italia e perché le sia stato possibile viaggiare in aereo verso Londra. In questo momento lo stato di allerta nel Regno Unito è “grave”, il secondo più alto: cioè un attacco terroristico è considerato “altamente probabile”.

L'aeroporto di Gatwick (Jack Taylor/Getty Images)