Il Garante per la protezione dei dati personali ha multato Facebook di 1 milione di euro per violazioni legate al caso “Cambridge Analytica”

Il Garante per la protezione dei dati personali ha multato Facebook di 1 milione di euro per violazioni legate al caso “Cambridge Analytica”, che dimostrò l’uso scorretto di un’enorme quantità di dati prelevati da Facebook, da parte di un’azienda di consulenza e per il marketing online che si chiama Cambridge Analytica. Il Garante aveva già accertato che 57 italiani avevano scaricato l’app Thisisyourdigitallife, che prometteva di produrre profili psicologici basandosi sulle attività online svolte e che venne usata per rubare dati a migliaia di persone che non l’avevano scaricata grazie a un meccanismo legato all’uso di Facebook. Secondo il Garante, in Italia, i gestori di Thisisyourdigitallife riuscirono ad ottenere i dati di 214.077 utenti e per questo, nonostante avesse già dato una prima multa a Facebook, ha deciso di darne un’altra.

(Sean Gallup/Getty Images)