• Italia
  • martedì 18 giugno 2019

I quattro alpinisti italiani travolti lunedì da una valanga in Pakistan sono stati soccorsi e messi in salvo

I quattro alpinisti italiani che erano stati travolti lunedì da una valanga nella valle di Ishkoman, nella regione del Gilgit-Baltistan, nel Pakistan settentrionale, sono stati recuperati e messi in salvo martedì mattina grazie all’intervento di alcuni elicotteri dell’esercito pakistano. I quattro alpinisti italiani facevano parte di una spedizione più ampia che coinvolgeva anche tre alpinisti pakistani: uno di loro sarebbe morto, ha detto ieri l’ambasciata italiana in Pakistan, mentre gli altri si sarebbero salvati, anche se feriti. Il gruppo, ha scritto il Corriere, è stato portato all’ospedale di Gilgit, la capitale del distretto di Gilgit-Baltistan, uno dei principali punti di partenza della regione per le spedizioni alpinistiche verso il Karakorum e l’Himalaya.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.