• Mondo
  • lunedì 17 giugno 2019

Una valanga ha travolto una spedizione con quattro alpinisti italiani in Pakistan

Una valanga ha travolto una spedizione con quattro alpinisti italiani e tre pakistani nella valle di Ishkoman, nella regione del Gilgit-Baltistan nel Pakistan settentrionale: secondo Repubblica, che cita l’ambasciata italiana in Pakistan, un alpinista pakistano sarebbe morto, mentre gli altri componenti della spedizione sarebbero ancora vivi. Secondo le fonti locali, la valanga li avrebbe colpiti a un’altitudine di 5.300 metri. L’esercito pakistano sta preparando una missione con l’elicottero per recuperare i superstiti, che però potrà partire soltanto domani.

L’obiettivo della spedizione era una montagna mai scalata di 5.800 metri nel massiccio dell’Hindu Kush, al confine con l’Afghanistan: i membri italiani della spedizione sono Tarcisio Bellò, Luca Morellato, David Bergamin e Tino Toldo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.