• Mondo
  • lunedì 17 Giugno 2019

Israele ha intitolato un insediamento sulle alture del Golan a Donald Trump

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha intitolato al presidente statunitense Donald Trump un insediamento di Israele sulle Alture del Golan. L’insediamento, precedentemente chiamato Bruchim, si chiamerà ora Ramat Trump, ovvero “Alture di Trump”. Bruchim, che fa parte del più grande insediamento di Kela Alon, era stato fondato nel 1991 e finora era stato abitato solo da poche decine di persone.

Durante la cerimonia di inaugurazione, a cui ha partecipato anche l’ambasciatore statunitense David Friedman, Netanyahu ha detto che questo riconoscimento è un modo per onorare la decisione di Trump di riconoscere la sovranità di Israele sulle Alture del Golan. Le Alture del Golan sono un altopiano che si estende per circa 1.800 chilometri quadrati tra Israele, Siria, Giordania e Libano, e a causa della sua posizione strategica è stato fin dall’antichità al centro di dispute e scontri militari. Il territorio era occupato militarmente da Israele dal 1967, e fino allo scorso marzo nessun paese aveva riconosciuto l’annessione.

(AP Photo/Ariel Schalit)