• Mondo
  • giovedì 13 giugno 2019

Il numero di persone morte nel naufragio di una imbarcazione turistica sul Danubio è salito a 25

Il numero di persone morte nel naufragio di una imbarcazione turistica avvenuto nel Danubio, a Budapest, il 29 maggio, è salito a 25. Il corpo di un uomo è stato trovato nel fiume a circa 100 chilometri dal sito del naufragio. La barca era affondata dopo essere stata colpita da un’altra imbarcazione. A bordo c’erano 35 persone, tutti turisti sudcoreani fatta eccezione per il capitano e un marinaio. Tra i turisti, sette sono sopravvissuti e tre sono ancora dispersi. Solo martedì il relitto della barca è stato recuperato dal Danubio. La Corea del Sud ha chiesto che le ricerche dei dispersi continuino fino a che non saranno ritrovati tutti i corpi delle persone che erano a bordo.

L'imbarcazione turistica affondata il 29 maggio nel Danubio a Budapest, in Ungheria, e recuperata l'11 giugno 2019 (AP Photo/Darko Bandic)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.