Vittorio Zucconi
  • Media
  • domenica 26 maggio 2019

È morto Vittorio Zucconi

Era uno dei più famosi e apprezzati giornalisti in Italia, aveva lavorato soprattutto per Repubblica: aveva 74 anni

Vittorio Zucconi

È morto Vittorio Zucconi, uno dei più famosi e apprezzati giornalisti in Italia. Aveva 74 anni. Repubblica, il giornale per cui scriveva da tempo, ha fatto sapere che Zucconi è morto nella sua casa di Washington, negli Stati Uniti, dopo una lunga malattia.

Nella sua carriera Zucconi aveva lavorato sia per la Stampa che per il Corriere della Sera, anche da corrispondente dall’estero, ma era diventato famoso per la sua collaborazione con Repubblica: ne aveva fondato e diretto a lungo l’edizione online. Da tempo viveva stabilmente a Washington. Fino all’anno scorso era direttore di Radio Capital. Nella sua carriera ha scritto vari libri: l’ultimo, Il lato fresco del cuscino, era un’autobiografia uscita l’anno scorso per Feltrinelli.

In un necrologio scritto per Repubblica, il suo ex collega Ezio Mauro lo ricorda così:

Viveva il giornalismo, non lo interpretava. E infatti il Vittorio privato, quello dell’amicizia, era uguale al suo ruolo pubblico. A cena, in redazione, nei viaggi, negli incontri ogni vicenda, qualsiasi fatto, tutti gli avvenimenti grandi o piccoli di cui si parlava per lui prendevano automaticamente il format del racconto, come se fossero pronti per essere scritti, o addirittura come se fossero avvenuti per finire nella rete del suo giornalismo. Che li reinterpretava rendendoli simbolici, o almeno emblematici, comunque esemplari.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.