Boeing ha completato l’aggiornamento dei software per gli aerei 737 Max

Boeing ha completato l’aggiornamento dei software per gli aerei 737 Max, bloccati a terra dallo scorso marzo per l’incidente al volo ET302 avvenuto poco distante da Addis Abeba, in Etiopia. Secondo le indagini svolte finora, l’incidente è stato causato da un problema analogo a quello che in precedenza aveva causato lo schianto del volo indonesiano LNI610 vicino a Giacarta, dipeso dal malfunzionamento del sistema antistallo tipico di quel nuovo modello di aereo. Boeing ha detto che a breve fornirà alla Federal Aviation Administration (FAA), l’agenzia per l’aviazione civile statunitense, i dati sull’addestramento dei piloti, per poter ottenere la certificazione di idoneità al volo.

Boeing ha anche affermato di aver completato i test di simulazione con il sistema aggiornato e di aver sviluppato materiali per la formazione e l’istruzione che sono attualmente in fase di revisione da parte della FAA, delle autorità di regolamentazione dell’aviazione civile di tutto il mondo e delle compagnie aeree.

Weekly Post #16 – Storia di un Boeing fatto di fretta

Il muso di un Boeing 737 MAX 8 (Cameron Spencer/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.