• Mondo
  • martedì 14 maggio 2019

Le tre persone uccise con le balestre in Germania

È una storia avvenuta in Baviera e di cui si capisce ancora poco, che si è infittita quando nella casa di una di loro la polizia ha scoperto altri due morti

L'hotel di Passau, dove sono stati trovati i primi tre corpi (AP Photo/Matthias Schrader)

Sabato 11 maggio tre persone sono state trovate morte in una stanza di un albergo della città bavarese di Passau, in Germania, al confine con l’Austria: tutte e tre riportavano ferite causate dalle frecce di una balestra. Nella stanza dell’albergo sono state trovate tre balestre moderne, di cui una inutilizzata all’interno di una custodia. Le tre persone, tutte tedesche, erano un uomo di circa 50 anni e due donne di 30 e 33 anni che avevano prenotato una camera per tre notti. Non è chiaro cosa sia successo nella stanza ma l’autopsia ha rivelato che l’uomo e la donna più anziana, trovati stesi sul letto, sono stati colpiti più volte al petto e alla testa, mentre la donna più giovane è stata trovata sul pavimento con una ferita al collo.

BBC News scrive che tutte e tre le persone morte a Passau si erano registrate in passato su un sito di appassionati di combattimenti medievali, gestito dall’International Jousting League, un’associazione che organizza giostre e tornei medievali in tutto il mondo. Un portavoce dell’associazione ha detto di non conoscere le tre persone e che, al momento della loro morte, in Germania non c’era nessun torneo in corso.

Non è ancora chiara la dinamica che ha portato alla morte delle tre persone: secondo BBC, gli investigatori hanno escluso che nella stanza siano entrate altre persone oltre alle tre ritrovate morte, né sono stati rinvenuti segni di lotta. Nella stanza sono stati ritrovati i testamenti dell’uomo e della donna che erano sul letto. Non sono ancora stati chiariti nemmeno quali fossero i rapporti tra i tre.

Lunedì 13 maggio, nel corso delle indagini, è stata scoperta la morte di altre due persone in un appartamento di Wittingen, una città a circa 650 km di distanza da Passau. L’appartamento apparteneva alla più giovane delle donne morte a Passau – motivo per cui la polizia ha ritrovato i corpi – e quindi sembrerebbe esserci un qualche tipo di collegamento tra i due episodi. Al momento però non sono stati forniti maggiori dettagli sull’identità delle due persone, né sulla causa della loro morte: contrariamente a quanto riportato inizialmente dai giornali tedeschi, la polizia ha però escluso che le due persone trovate a Wittingen siano morte a loro volta a causa di ferite causate dalle frecce di una balestra. Le indagini sui possibili collegamenti con le morti di Passau sono ancora in corso.