• Sport
  • lunedì 13 maggio 2019

Il Tribunale Federale ha retrocesso il Palermo in Serie C

Il club è stato punito per illecito amministrativo con l'ultimo posto in classifica

Il Tribunale Federale Nazionale ha accolto la richiesta del procuratore della FIGC e ha retrocesso il Palermo in Serie C per illecito amministrativo. La scorsa settimana la squadra siciliana aveva concluso il campionato di Serie B al terzo posto in classifica, qualificandosi ai playoff per la promozione in Serie A. Nei mesi precedenti, tuttavia, il club era stato al centro di confuse trattative di acquisto che il Tribunale Federale ha ritenuto condotte in maniera irregolare ed effettuate con lo scopo di alterare il bilancio societario.

Il Palermo è stato quindi sanzionato con l’ultimo posto, retrocedendo in Serie C. Diversamente da quanto ci si aspettava, la penalizzazione modificherà solo in parte la classifica della Serie B. I playoff si disputeranno regolarmente, ma con il Perugia al posto del Palermo, mentre i playout non verranno giocati: Venezia e Salernitana resteranno entrambe in Serie B, a differenza di Foggia, Padova e Carpi, che mantengono invece la loro retrocessione in Serie C maturata in campionato.

(Davide Anastasi/LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.