• Mondo
  • sabato 11 maggio 2019

La commissione della Camera statunitense che si occupa di tasse ha ordinato al dipartimento del Tesoro di consegnare le dichiarazioni dei redditi di Trump

La commissione della Camera statunitense che si occupa di tasse e questioni fiscali ha intimato al dipartimento del Tesoro di consegnare le dichiarazioni dei redditi degli ultimi sei anni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Una simile richiesta era stata rifiutata pochi giorni fa dal segretario del dipartimento Tesoro, Steven Mnuchin, ma ora la commissione della Camera, controllata dai Democratici, ha emesso una subpoena, cioè l’ordine a un ente o a una società di produrre oggetti o documenti su richiesta delle istituzioni. L’ordine è diretto a Steven Mnuchin e Charles Rettig – capo dell’Interal Revenue Service (IRS, l’agenzia delle entrate statunitense) –, a cui è stato dato tempo fino a venerdì prossimo per consegnare i documenti richiesti. Se i documenti non saranno consegnati, come sembra succederà, è probabile che la questione verrà portata in tribunale: e sarebbe un notevole scontro istituzionale.

Donald Trump (AP Photo/Andrew Harnik)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.