• Mondo
  • martedì 7 maggio 2019

La Casa Bianca non consegnerà le dichiarazioni dei redditi di Trump al Congresso

La Casa Bianca non consegnerà al Congresso le dichiarazioni dei redditi personali e aziendali del presidente Donald Trump. Lo ha detto il segretario del Tesoro, Steven Mnuchin, secondo cui la richiesta di avere accesso alle dichiarazioni dei redditi degli ultimi sei anni di Trump fatta dai Democratici, che hanno la maggioranza alla Camera, non ha «nessuno scopo legislativo legittimo». Il New York Times scrive che è molto probabile che i Democratici contesteranno la decisione dell’amministrazione in tribunale. La richiesta delle dichiarazioni dei redditi di Trump – che durante la campagna elettorale si era rifiutato di renderle pubbliche – era stata fatta dalla commissione della Camera che si occupa di tasse e questioni fiscali e motivata con la necessità di verificare le pratiche dell’agenzia delle entrate statunitense rispetto ai presidenti e ai vice-presidenti in carica.

Donald Trump (AP Photo/Andrew Harnik)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.