L’azienda siderurgica Thyssenkrupp non si fonderà con l’azienda indiana Tata e taglierà circa 6mila posti di lavoro

Thyssenkrupp, la grande azienda siderurgica tedesca, ha annunciato l’abbandono del suo progetto di fusione della sua divisione di produzione dell’acciaio con Tata Steel, l’azienda produttrice di acciaio del gruppo indiano Tata. Thyssenkrupp e Tata hanno annunciato che ritengono che la Commissione europea non avrebbe approvato la loro fusione e che quindi ci hanno rinunciato. L’azienda prevede ora di dover quindi mettere in atto un piano di ristrutturazione che prevede il taglio di circa 6mila posti di lavoro in tutto il mondo, 4mila dei quali in Germania.

Lukas Schulze/Getty Images

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.