Città del Vaticano
  • Mondo
  • giovedì 9 Maggio 2019

Papa Francesco ha emesso una legge contro gli abusi sessuali nella Chiesa

Città del Vaticano

Papa Francesco ha pubblicato una nuova legge valida per tutta la Chiesa cattolica che impone a vescovi, sacerdoti e chiunque assuma un ministero all’interno della Chiesa di segnalare gli abusi sessuali alle autorità ecclesiastiche. «I crimini di abuso sessuale offendono Nostro Signore – afferma il Papa nel proclama – causano danni fisici, psicologici e spirituali alle vittime e ledono la comunità dei fedeli. Affinché tali fenomeni, in tutte le loro forme, non avvengano più, serve una conversione continua e profonda dei cuori, attestata da azioni concrete ed efficaci che coinvolgano tutti nella Chiesa».

Il Papa ha anche stabilito che entro un anno dall’entrata in vigore della legge, tutte le diocesi debbano dotarsi di un sistema facilmente accessibile per permettere di segnalare abusi sessuali verso minori e persone vulnerabili; atti sessuali avvenuti «con violenza o minaccia o mediante abuso di autorità»; la produzione e distribuzione di materiale pedopornografico; la copertura degli stessi abusi.

Papa Francesco all'incontro sulla protezione dei minori nella chiesa (EPA/VINCENZO PINTO/ANSA)