• Mondo
  • mercoledì 24 aprile 2019

In Norvegia 148 case sono state evacuate a causa di un incendio vicino al paesino di Sokndal

Nel sud della Norvegia 148 case sono state evacuate a causa di un incendio che si è sviluppato in un bosco vicino a Sokndal, un piccolo comune a 100 chilometri a sud-est della città costiera di Stavanger. Da ieri sera l’incendio ha bruciato circa 7,5 chilometri quadrati di terreno: i vigili del fuoco sono all’opera per spegnere le fiamme, ma temono che i forti venti possano estenderle anche nelle zone limitrofe. Stanotte, scrive BBC, i vigili hanno allagato i terreni vicini nel tentativo di contenere l’incendio e restringere l’area d’intervento.

Non ci sono notizie di morti e feriti e per il momento la polizia norvegese non ha comunicato la causa dell’incendio. Nell’ultimo mese tutto il Nord Europa è stato interessato da eventi simili a causa delle temperature di questi giorni, più alte rispetto alla media degli ultimi anni. In Germania i vigili del fuoco sono rimasti impegnati durante tutto il weekend di Pasqua. Martedì c’è stato un incendio nel sud della Svezia che è stato spento in poche ore, mentre continua l’incendio che si è sviluppato in Scozia dove i vigili del fuoco hanno detto che ci vorranno giorni prima di riuscire a riportarlo sotto controllo.

L'incendio si è sviluppato nei boschi vicino a Sokndal, nel sud della Norvegia. (Tor Erik Schroeder / NTB scanpix/AP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.