• Italia
  • martedì 16 Aprile 2019

Un ufficiale dei carabinieri della Dia e un carabiniere sono stati arrestati per aver fatto trapelare informazioni sulle indagini sul boss Matteo Messina Denaro

Un ufficiale dei carabinieri della Dia (Direzione Investigativa Antimafia) e un carabiniere sono stati arrestati per aver fatto trapelare informazioni riguardo le indagini sul boss mafioso Matteo Messina Denaro. Il tenente colonnello Marco Zappalà, ufficiale dei carabinieri in servizio alla Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta, e Giuseppe Barcellona, carabiniere a Castelvetrano, in provincia di Trapani, sono stati arrestati per ordine della procura di Palermo. Con loro è finito agli arresti anche l’ex sindaco di Castelvetrano, Antonio Vaccarino, già condannato per traffico di droga e che in seguito è diventato un informatore. I due carabinieri sono accusati di aver fatto filtrare informazioni riservate su alcuni mafiosi trapanesi legati a Messina Denaro, mentre Vaccarino risponde di favoreggiamento aggravato, per aver favorito l’organizzazione mafiosa.

(EPA/POLICE/ANSA)