• Mondo
  • martedì 16 aprile 2019

Più di 100 persone sono state arrestate a Londra per aver partecipato alla “ribellione per il clima”

La polizia britannica ha arrestato più di 100 manifestanti e attivisti del gruppo britannico “Extinction Rebellion”, che lunedì aveva organizzato una manifestazione a Londra per chiedere ai governi di intraprendere azioni a favore del clima. Ieri i manifestanti avevano bloccato il traffico a Waterloo Bridge, Marble Arch, Parliament Square e Piccadilly Circus, tutti posti della città molto noti e frequentati, e verso sera la polizia aveva iniziato ad arrestare le persone che si trovavano sul Waterloo Bridge nel tentativo di sgomberarlo. In totale sono state fermate 113 persone, ma i manifestanti hanno detto che non hanno mai perso il controllo dei principali siti della manifestazione. Per i prossimi giorni sono previste nuove proteste in 80 città di 33 paesi diversi.

(Leon Neal/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.