• Mondo
  • sabato 13 aprile 2019

I migranti a bordo della Alan Kurdi sbarcheranno a Malta e poi saranno trasferiti in Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo

I 64 migranti che si trovano a bordo della Alan Kurdi, la nave della ong tedesca Sea Eye, che da undici giorni naviga in acque internazionali in attesa di ricevere un permesso per sbarcare, scenderanno a Malta e saranno poi ridistribuiti tra Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo. Lo ha annunciato il primo ministro maltese Joseph Muscat su Twitter, specificando che nessuno dei migranti rimarrà a Malta. La nave aveva soccorso i migranti nelle acque internazionali a nord-est di Zuara, in Libia, il 3 aprile e si era poi diretta nelle acque di Malta dopo che il 6 aprile l’Italia non le aveva permesso di attraccare.

 

 

(EPA/CATI CALDERA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.