• Mondo
  • mercoledì 10 Aprile 2019

Airbnb permetterà che sulla sua piattaforma ci siano gli annunci per affittare le case nei territori occupati in Cisgiordania

Il 9 aprile la società Airbnb, la società per gli affitti brevi degli appartamenti, ha detto di aver cambiato una decisione presa a fine 2018 sugli annunci per affittare case in Cisgiordania. Nel novembre 2018 Airbnb aveva infatti detto di voler togliere gli annunci relativi a circa 200 appartamenti che si trovavano in quell’area, nelle colonie costruite da Israele e ritenute illegali da buona parte della comunità internazionale. Ora Airbnb ha di nuovo cambiato idea e ha comunicato che le case in affitto in Cisgiordania torneranno a essere disponibili sulla piattaforma e che la società darà in beneficenza quanto guadagnato nell’area. Non si sa ancora a chi saranno dati i soldi, ma Airbnb ha specificato che non sarà un’associazione che ha a che fare con la questione israelo-palestinese.

 

MENAHEM KAHANA/AFP/Getty Images