• Mondo
  • martedì 20 novembre 2018

Airbnb toglierà dalla sua piattaforma gli annunci per affittare le case nei territori occupati in Cisgiordania

Airbnb ha deciso che toglierà dalla sua piattaforma gli annunci per affittare le case che si trovano nei territori occupati da Israele in Cisgiordania. Gli annunci in questione sarebbero circa 200, e Airbnb non ha specificato quando questa misura diventerà effettiva. Le colonie costruite da Israele in Cisgiordania sono considerate illegali dalla comunità internazionale e costituiscono uno dei principali ostacoli alla pace tra israeliani e palestinesi.

Airbnb ha scritto che «Sappiamo che qualcuno non sarà d’accordo e lo rispettiamo», ma ha aggiunto in una nota che è una questione controversa. Il ministro del Turismo israeliano Yariv Levin ha definito la decisione «vergognosa e infelice» e ha detto di aver iniziato a preparare misure immediate per limitare, in tutto il suo paese, l’attività di Airbnb.

Hebron, 14 ottobre 2018 (MENAHEM KAHANA/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.