• Italia
  • martedì 2 aprile 2019

Raffaella Paita, ex assessore alle Infrastrutture della Liguria, è stata assolta anche in appello per i fatti dell’alluvione di Genova del 2014

La corte d’appello di Genova ha assolto la deputata del Partito Democratico Raffaella Paita dall’accusa di omicidio colposo e disastro colposo per l’alluvione di Genova del 9 ottobre 2014. Paita, che ai tempi dell’alluvione era assessore regionale alle Infrastrutture e alla Protezione civile, era già stata assolta in primo grado nel 2016. I pm, che ne avevano chiesto il rinvio a giudizio nel 2015, le contestavano la mancata diramazione dell’allerta, nonostante le previsioni meteorologiche sfavorevoli di quei giorni e le forti piogge. Nell’alluvione morì una persona, Antonio Campanella, un ex infermiere di 57 anni.

Raffaella Paita (ANSA/ LUCA ZENNARO)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.