• Mondo
  • lunedì 1 aprile 2019

Burger King ha iniziato a vendere gli hamburger con la carne “impossibile”

Perché sono a base vegetale ma hanno – sembra – sapore e consistenza identici alla carne di manzo

La catena di fast food Burger King ha iniziato a vendere gli Impossible Whopper, cioè degli hamburger a base vegetale ma che ricordano moltissimo il sapore e la consistenza della carne di manzo grigliata. Inizialmente verranno venduti solo nell’area di St. Louis, città statunitense del Missouri, ma il New York Times ha scritto che se le vendite andranno bene Burger King estenderà la vendita innanzitutto a tutti i punti vendita degli Stati Uniti.

The Verge ha scritto che il medaglione dell’hamburger “impossibile” è meno grasso del 15 per cento rispetto a un hamburger normale, e ha il 90 per cento in meno di colesterolo, ma nonostante questo né i clienti che lo hanno assaggiato né gli stessi dipendenti sono riusciti a notare delle differenze di sapore rispetto a un classico hamburger di manzo. La società che ha brevettato gli hamburger “impossibili” si chiama Impossible Foods, ed è la stessa che produce gli hamburger che ha messo in vendita Burger King: la carne inventata da Impossible Foods è composta da grano, olio di cocco, patate ed eme, un composto organico che contiene ferro e che serve a replicare il sangue dell’animale. È questo ingrediente che rende la carne di Impossible Foods così simile alla carne vera.

Gli hamburger “impossibili”

(Matt Cardy/Getty Images)