• Mondo
  • domenica 31 Marzo 2019

Il governo saudita intercettò il telefono di Jeff Bezos, dice il responsabile della sua sicurezza

Gavin De Becker, il responsabile della sicurezza di Jeff Bezos (proprietario di Amazon e del Washington Post), ha detto di avere elementi per ritenere che il telefono personale di Bezos sia stato intercettato dal governo dell’Arabia Saudita, che potrebbe aver quindi ottenuto informazioni riservate su di lui e le sue attività. De Becker ne ha parlato in un articolo scritto sul sito Daily Beast, in cui ha spiegato che ora farà avere alla polizia tutto ciò che ha scoperto.

La questione ha a che fare con altre due: quella della morte di Jamal Khashoggi (un critico del governo saudita che scriveva regolarmente sul Washington Post) e con il ricatto nei confronti di Bezos del tabloid americano National Enquirer, considerato vicino a Donald Trump. Potrebbe essere stato grazie alle attività dei sauditi che il National Enquirer ottenne le foto private con cui ricattò Bezos.

David Ryder/Getty Images