Mezzo milione di persone ha presentato domanda per il reddito di cittadinanza nelle prime due settimane

La consulta nazionale dei CAF, i centri di assistenza fiscale convenzionati con lo Stato, hanno diffuso i dati sul cosiddetto “reddito di cittadinanza” dopo le prime due settimane in cui è stato possibile richiederlo. Secondo le stime, sono arrivate ai CAF sono arrivate circa 500mila richieste: di queste, otto su dieci sono state avanzate da nuclei famigliari, il resto da persone singole. Il 6,8 per cento del totale delle domande è stato inoltre presentato da giovani sotto ai trent’anni, mentre quelle avanzate da stranieri sono circa il 9,5 per cento del totale.

Secondo le ultime stime dell’ISTAT, il “reddito di cittadinanza” – che in realtà è una specie di sussidio di disoccupazione e inoccupazione potenziato – sarà disponibile per 1,3 milioni di nuclei famigliari, per un totale di circa 2,5 milioni di persone.

(ANSA/ALESSANDRO DI MARCO)