• Mondo
  • venerdì 1 marzo 2019

Il Pakistan ha parzialmente riaperto il suo spazio aereo, che era stato chiuso per via delle tensioni con l’India

Il Pakistan ha parzialmente riaperto il suo spazio aereo, permettendo di viaggiare verso i quattro principali aeroporti del paese. L’agenzia di aviazione civile ha detto venerdì che tutti i voli da e per le città di Karachi, Islamabad, Peshawar e Quetta verranno ristabiliti, mentre gli altri aeroporti del paese, incluso quello della città di Lahore che si trova vicino al confine con l’India, rimarranno chiusi fino al 4 marzo.

Il Pakistan aveva chiuso lo spazio aereo sopra Islamabad mercoledì, dopo che erano stati abbattuti due aerei militari indiani, intercettati all’interno della zona pakistana del Kashmir, e uno dei due piloti era stato catturato. Nei giorni precedenti le tensioni tra India e Pakistan erano tornate molto alte dopo che l’India aveva condotto un attacco aereo contro un gruppo islamista del Kashmir in territorio pakistano. Ieri il governo pakistano aveva deciso di riconsegnare il pilota indiano catturato nei giorni scorsi, in segno di distensione, e la riapertura parziale dello spazio aereo sarebbe un altro tentativo di diminuire le tensioni tra i due paesi.

Dei soldati indiani nella città di Srinagar, nella ragione del Kashmir controllata dall'India. (AP Photo/ Dar Yasin)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.