• Mondo
  • martedì 26 Febbraio 2019

A Cuba è passato il referendum sulla nuova Costituzione

Domenica i cittadini di Cuba hanno votato al referendum per la ratifica della nuova Costituzione del paese: secondo i risultati preliminari, circa l’87 per cento dei votanti si è detto favorevole. Il testo, che era stato approvato lo scorso dicembre dal Parlamento, prevede qualche limitato cambiamento nel sistema economico e sociale del paese, come il riconoscimento della proprietà privata, ma nessuna svolta nel sistema politico, che continuerà a ruotare attorno alla presenza di un solo partito, quello comunista. La questione di cui si è discusso di più riguarda la scelta di non inserire nella versione definitiva un articolo che avrebbe dovuto prevedere la possibilità del matrimonio tra persone dello stesso stesso.

Il governo non ha permesso che venisse fatta una vera e propria campagna elettorale contro la nuova Costituzione. Quella attualmente in vigore fu approvata nel 1976 con il 97,8 per cento dei voti.

Il presidente di Cuba Miguel Diaz-Canel durante il referendum sulla nuova Costituzione cubana all'Avana, il 24 febbraio 2019 (AP Photo/Ramon Espinosa, Pool)