• Mondo
  • domenica 24 Febbraio 2019

Secondo il Guardian, l’Unione Africana non accetterà il piano dell’UE di creare “centri regionali di sbarco” per i richiedenti asilo

Il Guardian dice di avere ottenuto un documento che mostrerebbe la volontà degli stati dell’Unione Africana di bocciare la proposta dell’Unione Europea riguardo la creazione dei cosiddetti “centri regionali di sbarco”, ovvero strutture fuori dall’UE dove i migranti soccorsi nel Mediterraneo possano chiedere asilo. La proposta, che era stata pensata per spostare un pezzo del problema della gestione dei migranti fuori dal territorio europeo, era stata molto discussa nei mesi scorsi sia dal Consiglio europeo sia dalla Commissione. Tra gli altri, sulla questione si era espresso anche il ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini, che aveva proposto la creazione dei nuovi centri nella regione del Sahel (Niger, Ciad, Mali e Sudan).

Alcuni paesi nordafricani, tra cui il Marocco, avevano già rifiutato la proposta europea, ma all’interno dell’Unione Africana c’erano parecchie preoccupazioni che qualche governo potesse cambiare idea di fronte alla promessa europea di nuovi aiuti e finanziamenti. Secondo l’Unione Africana, il piano dell’UE violerebbe il diritto internazionale ed europeo, questione che era già emersa nei mesi scorsi durante la fase di discussione della proposta; inoltre, obbligherebbe i paesi nordafricani a farsi carico di parte della complicata gestione dei migranti.

(Christian Marquardt - Pool/Getty Images)