• Mondo
  • domenica 17 febbraio 2019

In Giappone stanno bruciando una montagna

A Ito è il giorno del tradizionale festival Yamayaki, dove si dà fuoco a un monte vulcanico per prepararlo alla primavera

Il monte Omuro in fiamme (The Yomiuri Shimbun via AP Images )

Come ogni febbraio nella città giapponese di Ito, provincia di Shizuoka, è arrivato il giorno del festival Yamayaki (letteralmente “festival della Montagna in fiamme”), un rituale centenario comune anche in altre zone del Giappone. Nel giorno del festival Yamayaki a Ito è usanza incendiare l’intera superficie nel monte Omuro, di origine vulcanica e alto circa 580 metri.

Il monte viene incendiato verso la fine di ogni inverno in vista dell’arrivo della primavera. Le origini dello Yamayaki sembrano risalire all’incendio con cui gli abitanti della zona purificarono il monte da insetti, parassiti e predatori, probabilmente affetti da qualche epidemia, oltre settecento anni fa. Da allora il monte non presenta nessun tipo di vegetazione oltre all’erba, che cambia colore ad ogni stagione. Dopo l’incendio — controllato dalle autorità locali — il monte resta completamente nero, ma nel corso della primavera diventa “un cuscino” di erba verde, anche dentro il suo largo cratere. In estate l’erba verde comincia a seccarsi e ingiallirsi. In inverno muore e viene ricoperta di neve fino al successivo Yamayaki.