• Scienza
  • mercoledì 13 Febbraio 2019

Un tribunale australiano ha vietato l’apertura di una miniera di carbone parlando del suo potenziale contributo al riscaldamento globale

Un tribunale australiano ha vietato l’apertura di una nuova miniera di carbone parlando del suo potenziale contributo al riscaldamento globale. Il tribunale – che si occupa di questioni ambientali e legate al territorio – doveva decidere su un ricorso presentato dalla società Gloucester Resources contro una decisione del governo di vietare una nuova miniera nella città di Gloucester nella Hunter Valley. La decisione, contraria alle richieste di Gloucester Resources, parla esplicitamente del rischio che l’attività mineraria contribuisca in qualche modo al riscaldamento globale: Nature ha scritto che è la prima volta in Australia che una nuova miniera viene vietata per questioni legate al cambiamento climatico.

Ruspe nella miniera di carbone a cielo aperto di Garzweiler, in Germania (Sascha Schuermann/Getty Images)