• Mondo
  • mercoledì 13 Febbraio 2019

In Australia riaprirà il controverso centro di detenzione per migranti dell’Isola di Natale

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha annunciato che verrà riaperto il centro di detenzione per migranti dell’Isola di Natale, che era stato chiuso lo scorso settembre dopo numerose critiche per le condizioni precarie in cui erano costretti a vivere i migranti. L’Isola di Natale si trova a circa 1.600 chilometri dalla costa del paese e 350 chilometri a sud dell’isola indonesiana di Java.

La decisione di riaprire il centro è stata presa dopo che in parlamento l’opposizione era riuscita a far approvare un disegno di legge che rende più facili i trasferimenti in Australia per i migranti che si trovano nei centri di detenzione delle isole di Nauru e Manus e che hanno bisogno di cure mediche: ora per il trasferimento in Australia basteranno i pareri di due o più medici. Nauru – uno stato a se – e Manus – che fa parte della Papua Nuova Guinea – non sono territorio australiano e l’apertura del centro dell’Isola di Natale permetterà di fatto al governo di aggirare la nuova legge: i migranti malati saranno trasferiti da Manus e Nauru all’Isola di Natale, che tecnicamente è in Australia anche se si trova a centinaia si chilometri dalla costa.

(Photo by Scott Fisher/Getty Images)