«Chi se ne frega di andare a Lione», dice Toninelli

Il ministro dei Trasporti ha spiegato come mai secondo lui il progetto della TAV è fallimentare

Roberto Monaldo / LaPresse

Intervenuto questa mattina a Coffee Break su La7, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha ribadito la sua contrarietà alla costruzione della TAV, il discusso progetto di una nuova linea ferroviaria tra Torino e Lione. Toninelli ha detto che Torino avrebbe bisogno di una nuova metropolitana invece che di un treno ad alta velocità per il trasporto merci.

[I torinesi] quella la vedono come una TAV, una super TAV, non un buco nella montagna che nasce per trasportare persone e diventa trasporto merci perché hanno visto che né le persone né le merci ci passeranno mai da lì perché chi se ne frega di andare a Lione, lasciatemelo dire.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.