McDonald’s non possiede più l’uso esclusivo del nome “Big Mac” nell’UE

Nei paesi dell’Unione Europea la catena di fast food McDonald’s non potrà rivendicare come marchio registrato il nome del suo famoso panino “Big Mac” e la parola “Mc”, e non potrà impedire ad altre aziende di usarli per i propri prodotti. Lo ha stabilito l’Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) nel caso che vedeva contrapposti McDonald’s e la catena di fastfood irlandese Supermac’s, fondata nel 1978 da Pat McDonagh.

McDonald’s aveva cercato di contrastare l’espansione di Supermac’s dall’Irlanda al Regno Unito e nel resto d’Europa dicendo che il nome avrebbe potuto confondere i clienti. Nel marzo 2017 Supermac’s aveva chiesto all’EUIPO di revocare il marchio registrato per “Mc” e “Big Mac” a McDonald’s; l’EUIPO gli ha dato infine ragione. McDonald’s potrà comunque fare appello.

(Joe Raedle/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.