(ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Di Maio dice che potrebbe esserci «un nuovo boom economico»

E lo ha detto nel giorno in cui l'ISTAT ha annunciato che la produzione industriale ha avuto il peggior calo da anni

(ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

Il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio è intervento al Palazzo dei Congressi di Roma, in occasione delle celebrazioni per i 40 anni della creazione della figura dei Consulenti del lavoro, e ha parlato di quelle che ritiene siano le brillanti prospettive di crescita dell’economia italiana grazie allo sfruttamento delle nuove tecnologie.

«Io credo che un nuovo boom economico possa nascere, come negli anni ’60 quando abbiamo costruito le autostrade. Oggi creiamo le autostrade digitali»

Il suo intervento è arrivato lo stesso giorno in cui l’ISTAT ha diffuso i peggiori dati sulla produzione industriale da anni: -2,6 per cento di produzione a novembre 2018 rispetto al novembre del 2017. In particolare è stato grave il calo della produzione nel settore auto, l’industria più importante della manifattura italiana, che nello stesso periodo ha subito un calo del 19,4 per cento. Secondo gran parte degli esperti, l’Italia potrebbe essere entrata in recessione nel corso degli ultimi mesi del 2018 (lo sapremo solo tra qualche settimana quando saranno pubblicati i nuovi dati sul PIL).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.