• Mondo
  • martedì 1 Gennaio 2019

L’attacco nella stazione di Manchester

Lunedì sera un uomo ha accoltellato tre persone, ferendole: è stato arrestato e la polizia ha detto che sta trattando l'attacco come un atto di terrorismo

Lunedì sera, poco prima delle ore 21, un uomo armato con un coltello ha ferito tre persone che si trovavano all’interno della stazione ferroviaria Victoria di Manchester, la seconda stazione più importante della città inglese. L’uomo, un venticinquenne, è stato fermato e arrestato dalla polizia poco dopo, mentre si trovava ancora all’interno della stazione. I tre feriti sono un agente della polizia ferroviaria britannica, colpito a una spalla, e un uomo e una donna di circa 60 anni feriti all’addome e al volto. Le indagini su quanto successo sono state da subito coordinate dall’unità antiterrorismo della polizia britannica, perché alcuni testimoni hanno detto che l’assalitore ha gridato parole in arabo prima e durante l’attacco, e martedì mattina la polizia britannica ha confermato che sta trattando l’attacco come un atto di terrorismo. Nessuna delle tre persone ferite è in pericolo di vita.

L’ingresso della stazione Victoria sorvegliato dalla polizia (PAUL ELLIS/AFP/Getty Images)

La polizia ha detto di ritenere che l’assalitore non avesse complici e non pensa che ci siano altri rischi per il pubblico. Nella tarda mattinata di martedì è stata perquisita una casa nella zona di Cheetham Hill, a Manchester, dove si pensa che l’aggressore abbia vissuto. Per ora non sono stati diffusi altri dettagli sul suo conto e la polizia ha detto che sta ancora cercando di identificarlo. Ha aggiunto che gli accoltellamenti alla stazione Victoria sono stati uno dei numerosi “gravi episodi” accaduti nel centro della città la scorsa notte: fin qui si contano quindici arresti e un totale di 120 incidenti registrati dalle sette di sera di lunedì. Oggi il capo della polizia di Manchester ha parlato alla stampa dicendo: «So che gli eventi della scorsa notte avranno colpito molte persone e causato preoccupazioni. Che l’incidente sia accaduto così vicino alla scena dell’attacco terroristico del 22 maggio 2017 lo rende ancora più terribile». La stazione Victoria, dopo essere rimasta chiusa alcune ore, è stata riaperta.

Volanti della polizia davanti alla stazione Victoria di Manchester (PAUL ELLIS/AFP/Getty Images)