• Mondo
  • mercoledì 26 dicembre 2018

L’Ucraina ha rimosso la legge marziale imposta il mese scorso dopo il sequestro di tre navi ucraine da parte della Russia

Il governo ucraino ha annunciato la fine della legge marziale che era stata imposta un mese fa in diverse zone del paese, dopo il sequestro di tre navi della marina militare ucraina da parte della Russia nello stretto di Kerč’, che separa il Mar d’Azov dal Mar Nero. La misura era rimasta in vigore nelle regioni ucraine affacciate sul Mar Nero e al confine con la Russia, la Bielorussia e la Moldavia: era stata decisa dal presidente ucraino Petro Poroshenko, che era stato accusato di usare la crisi per guadagnare consensi in vista delle elezioni presidenziali previste per il marzo 2019.

(GENYA SAVILOV/AFP/Getty Images)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.